fbpx

Mark Elliot Zuckerberg è un informatico e imprenditore statunitense fondatore di Facebook, diventato nel 2008 il giovane più ricco del mondo. Attualmente è il 6° uomo più ricco del mondo con un patrimonio stimato di 55 miliardi di dollari.

storie-di-successo-mark-zuckemberg

Gli inizi

Nato a White Plains, Stato di New York, nel 1984, da famiglia ebraica da papà dentista e mamma psichiatra. Frequentò Ardsley High School a New York dove si divertiva nella programmazione informatica di piccoli games e di programmi di comunicazione.

Si iscrisse poi alla Phillips Exeter Academy, istituto scolastico superiore situato ad Exeter, dove sviluppò, oltre al suo interesse informatico, anche il suo lato “umanistico”; è interessato anche a materie “classiche” come la lingua latina.

In quel periodo crea, attraverso la società di Intelligent Media Group, sviluppò un music player chiamato Synapse Media Player che utilizzava l’apprendimento automatico (machine learning) per imparare le preferenze musicali dell’utente e che caricò su Slashdot e che ottenne tre stelle su cinque da PC Magazine.

La nascita di Facebook

Nel 2002 diventa matricola nella prestigiosa scuola di Harvard. Studiò psicologia e informatica ed entro nella confraternita ebraica Alpha Epsilon Pi. Studente riservato e a tratti impacciato, scrisse un programma chiamato CourseMatch, che consentiva agli utenti di scegliere i corsi da frequentare in base alle scelte di altri studenti e di creare gruppi di studio. Poco tempo dopo creò un altro programma, chiamato inizialmente Facemash, che consentiva agli studenti di stabilire, scegliendo tra diverse foto, la persona più bella.

Il sito ebbe un gran successo nell’università, a tal punto da venire bloccato perché sovraccaricava lo switch di rete, impendendo agli studenti di accedere a internet.

Il 4 febbraio 2004 Zuckerberg lanciò dall’interno del suo college “Thefacebook” con il compagno di stanza Dustin Moskovitz. Il team di collaboratori si allarga, anche Andrew McCollum Eduardo Saverin e Chris Hughes partecipano e contribuiscono allo sviluppo e alla diffusione del portale, che in poco tempo diventa molto popolare tra studenti di altri college: Stanford, Dartmouth, Columbia, New York University, Cornell, Brown e Yale solo per citarne alcuni.

Durante l’estate di quell’anno Mark e gli amici si trasferiscono in California a Palo Alto, conoscono Peter Thiel, che investe nell’idea; affittano una casa che gli fa da base operativa ed ufficio. Mark registra il dominio Facebook.com.

Il successo del social network

Nel 2005 praticamente tutte le università americane sono allacciate al network. Inizialmente concepito solo per gli studenti universitari americani, dato il forte successo il portale si allarga oltre i confini degli States. Il 27 febbraio 2006 Facebook apre anche agli studenti degli istituti superiori ad ai dipendenti di alcune grandi imprese. Dall’11 settembre dello stesso anno chiunque può registrarsi. Nel luglio del 2007 il sito di Mark Zuckerberg, nato inizialmente per mantenere i contatti tra studenti, è il primo tra i più visitati negli USA e risulta tra i primi dieci al mondo. Le richieste di inserzioni pubblicitarie e di partecipazioni lievitano di pari passo al conto in banca di Mark. Bill Gates e la Microsoft ed altri investitori acquistano quote di mercato di Facebook per cifre da capogiro. Il portale Google fa una mega offerta a Mark e soci per acquistare il pacchetto, ma viene rifiutata.

Nel 2008 Forbes lo nomina il più giovane miliardario al mondo. Dal 2010 Time inserisce Zuckerberg tra le 100 persone più ricche e influenti del mondo nell’annuale classifica di persona dell’anno. Nel 2011 si posizionò primo nella classifica degli “Ebrei più influenti del mondo” redatta dal Jerusalem Post e da allora ha sempre occupato le primissime posizioni di quella classifica. Nel 2010 esce nei cinema il film The Social Network, che racconta la nascita di Facebook.

WhatsApp chat