fbpx

Reid Hoffman è il co-fondatore del social network LinkedIn, una rete che mette in comunicazione professionisti di ogni settore, utile per trovare lavoro e opportunità di business.
Secondo alcuni analisti, Hoffman è il precursore dei social network precedendoli di 7-8 anni.

storie-di-successo-reid-hoffman

Gli inizi

R.Hoffman si laureò in Scienze cognitive all’università di Stanford nel 1990 e si specializzò in Filosofia all’università di Oxford. Resosi conto che la carriera accademica non faceva al caso suo, si dedicò all’informatica.
Nel 1994 lavora per la Apple, dedicandosi alla creazione e allo sviluppo di eWorld, un social network ceduto poi alla AOL appena due anni dopo.

Lavorò poi per qualche mese in Fujitsu e nel 1997 diede vita a SocialNet.com, un sito web specializzato nel combinare appuntamenti online e cercare persone con interessi affini.

La nascita di Paypal

L’esperienza del SocialNet proseguiva con alti e bassi perché i tempi non erano ancora maturi, così Hoffman fece parte di un gruppo di informatici uniti dall’idea di creare un servizio di trasferimento di denaro che funzionasse in rete. Quel servizio prese il nome di Paypal, che portò nel 2000 ad abbandonare definitivamente il SocialNet per dedicarsi a tempo pieno allo sviluppo della nuova piattaforma.

Divenuto direttore operativo, Hoffman si dedicò ai rapporti esterni, incluso quelli riguardanti le piattaforme e le infrastrutture di pagamento (VISA, Mastercard), l’area legale e lo sviluppo del business.

Nel 2002 la svolta: l’acquisizione di eBay per 1,5 miliardi di dollari, dove Hoffman aveva scalato le gerarchie fino a diventare vicepresidente esecutivo di Paypal.

Il successo di LinkedIn

Chiuso il capitolo Paypal e forte dell’esperienza accumulata prima in Apple e poi con SocialNet, Hoffman decise di creare una piattaforma social incentrata sui professionisti, che desse loro occasione di ritrovarsi, parlare di lavoro e business anche in rete e soprattutto di avere l’opportunità di cercare e offrire lavoro online.

LinkedIn nasce negli USA nel 2003 dall’idea di R.Hoffman e dalla collaborazione di Allen Blue, Konstantin Guericke, Eric Ly e Jean-Luc Vaillant, un gruppo di imprenditori statunitensi, che stabiliscono la sede della LinkedIn Corporation a Palo Alto, in California.

Hoffman ricoprì il ruolo di CEO fino al 2007, anno in cui la società chiude per la prima volta con il bilancio in attivo e lui diventa presidente del consiglio di amministrazione. Nel 2011 inizia l’avventura anche di LinkedIn in italiano. Il nostro Paese è quello che in Europa fa segnare i maggiori tassi di crescita nelle iscrizioni e la società di Mountain View decide di aprire una sede a Milano. Oggi LinkedIn conta quasi 200 milioni di iscritti di 200 differenti nazioni e ha una capitalizzazione di circa 18 miliardi di dollari.

Hoffman attualmente risiede al 341esimo posto come uomo più ricco del mondo con il suo patrimonio netto che ammonta a circa 3.8 miliardi di dollari.

WhatsApp chat