fbpx

Jack Ma è tra i primi cinesi a credere nel web ed è fondatore e presidente di una fra le maggiori compagnie di commercio online: Alibaba Group. Primo imprenditore della Repubblica Popolare Cinese ad apparire sulla copertina della rivista Forbes, e nel 2009 venne scelto dalla rivista del Times come uno dei 100 uomini più importanti al mondo. Nel 2016 Forbes lo colloca al quinto posto nella classifica degli uomini più ricchi del mondo con un patrimonio stimato di 63,7 miliardi.

jack ma

Gli inizi

Nato il 15 ottobre 1964 ad Hangzhou, provincia di Zhejiang, Jack Ma impara l’inglese sin dai primi anni dell’adolescenza che esercitò offrendosi come guida turistica gratuita. Si laureò nel 1988 in inglese e iniziò la sua carriera come insegnante di inglese all’università. Nel 1995 fonda il portale delle Pagine Gialle cinesi, primo sito web commerciale del Paese, mentre negli anni successivi collabora con il Ministero per il Commercio Estero e la Cooperazione Internazionale nel tentativo di allargare gli orizzonti economici e finanziari cinesi.

La svolta con l’e-commerce

Nel 1999 è l’anno della svolta per Jack Ma. Abbandona il ruolo ricoperto all’interno del Ministero e, grazie ad un finanziamento da 60.000 dollari (raccolti tra amici, parenti e conoscenti), l’imprenditore cinese lancia alibaba.com, portale di e-commerce business-to-business che mette in contatto i produttori cinesi con acquirenti e rivenditori occidentali, attirando immediatamente le attenzioni dei grandi protagonisti della finanza mondiale. Dal 1999 al 2000 la Alibaba Group raccolse un totale di 25 milioni di dollari dalla SoftBank, Goldman Sachs, Fidelity Investments ed altre istituzioni di credito, e raggiunse la redditività nel dicembre del 2001. Nel maggio del 2003 fu fondata la piattaforma di vendita online Taobao, piattaforma di aste simile ad eBay. Oggi è il decimo sito più visitato al mondo con oltre un miliardo di prodotti e dove, secondo il sito ufficiale la piattaforma, ha raggiunto 500 milioni di utenti registrati.
Nel dicembre del 2004 Jack Ma fonda la Alipay, servizio di pagamento online simile a Paypal che fu creato assieme alla Taobao come strumento di pagamento online, divenne poi un’impresa indipendente. Infine nel 2005 sottoscrive un accordo di cooperazione con la filiale cinese di Yahoo!, trasformando il suo network di portali di commercio elettronico nella più grande impresa web della Cina.

Alibaba oggi

Alibaba.com oggi gestisce transazioni tra importatori ed esportatori di oltre 240 paesi e regioni. Inoltre la compagnia fornisce una piattaforma di compra vendita per piccole imprese, AliExpress, che permette a tali compagnie di acquistare piccole quantità di merci allo stesso prezzo dell’ingrosso, permettendo dunque anche alle più piccole imprese di rimanere competitive. La Alibaba dichiara che tale mercato online abbia 79 milioni di utenti registrati. La compagnia opera principalmente in Cina, e ha una valutazione stimata tra i 55 e 120 miliardi di dollari. Nel 2011 Alibaba fu messa nella lista delle 2.000 compagnie più importanti del mondo da Forbes.
Nel 2012 due dei portali principali di Alibaba hanno gestito 170 miliardi di dollari in vendite, una somma maggiore delle vendite combinate su eBay e Amazon.com.

WhatsApp chat