fbpx

Da quando sono stati introdotti gli hashtag su Facebook, sono state fatte tante discussioni: sono davvero utili per la diffusione dei post? Meglio postare con o senza?

Personalmente credo che gli Hashtag di Facebook non abbiamo lo stessa importanza ed efficacia come su altri social network e che un suo abuso sia controproducente. Vediamo nel dettaglio.

Quando e perché sono stati inseriti gli hashtag su Facebook

Era il 2013, è proprio come Instagram, Pinterest e Tumblr, anche su Facebook sono stati introdotti gli hashtag.

La maggior parte dei social media hanno introdotto gli hashtag per stimolare e aggregare conversazioni intorno a un determinato evento e argomento e Facebook non poteva essere da meno!

Gli hashtag sono anche utili per gli inserzionisti nelle campagne, per coordinare le iniziative cross-channel.

Cosa differenzia Facebook dagli altri social network? Mentre Twitter o Pinterest vengono visti come spazi prevalentemente pubblici, Facebook è molto più personale, con diverse impostazioni sulla privacy. Molti utenti decidono di far visualizzare i propri post solo da amici e difficilmente attivano e disattivano i post pubblici in base a ciò che condividono.

Cosa fondamentale: i post che vedi nel flusso di un determinato hashtag sono solo quelli pubblici o condivisi da te e dai tuoi amici mentre tutto il resto non partecipa al dibattito.

Risultato: gli hashtag su Facebook hanno un impatto meno virale rispetto ai network rivali.

Funzionano gli hashtag?

Sono state effettuate diverse ricerche in merito, la più recente nel 2016 a cura di Buzzsumo. Sono stati analizzati oltre 1 miliardo di post da oltre 3 miliardi di brand.

Il risultato? I post su Facebook con gli hashtag hanno generato meno interazioni, come mostrato nel grafico:

Quindi la domanda: usare o non usare gli hashtag?

Non c’è una risposta chiara e netta in merito. La risposta la può dare solo un attenta analisi effettuando diversi test sul nostro brand, in base ai contenuti e alla risposta del pubblico.

Gli hashtag restano uno strumento utile e interessante in caso di campagne cross-channel, eventi, argomenti di nicchia o una rubrica. Evitare se possibile, più di 1 o 2 hashtag per post, per non creare confusione nel lettore.

Dati alla mano risulta quindi che gli hashtag su Facebook non generano più visualizzazioni e interazioni con il post e che abusarne può essere controproducente.

La piattaforma è in continua evoluzione e nulla vieta che da qui a un anno le cose possano cambiare con l’introduzione di un tool che incentivi l’utilizzo di hashtag.

Hai bisogno di un approfondimento in merito all’articolo o vuoi consigli su marketing e social media marketing? Contattami per una consulenza gratuita al numero 0141-094463 o compila il form sottostante.

Compila il modulo sottostante: sarò lieto di dare risposta ai tuoi quesiti al più presto possibile.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Con l’invio del presente modulo si acconsente al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto secondo le condizioni espresse nella pagina d’ informativa sulla privacy

Rispondi al seguente quesito:

WhatsApp chat