fbpx

Nell’e-commerce l’obiettivo primario di ogni azienda è incrementare le conversioni, ossia convertire i visitatori in clienti o lead.

Ci sono diverse variabili che influiscono sul Conversion Rate ma tutto parte dall’ottenere un traffico qualificato. Analizzeremo in questo articolo i principali aspetti da considerare per migliorare il tasso di conversione.

Immagini prodotto in alta qualità

In una e-commerce di successo delle belle immagini in alta definizione sono fondamentali. Devono essere accattivanti e coinvolgenti, possibilmente da diverse angolazioni e prospettive, con la possibilità di essere ingrandite per poter risaltare ogni piccolo particolare del prodotto.

Nell’immagina che segue del sito Aremondo si vede la scheda prodotto con le immagini in alta definizione nella diverse colorazioni e angolazioni:

Conversioni Spese di spedizione

Tra i fattori che influenzano maggiormente la decisione di acquisto di un qualunque bene nel web, le strategie di spedizione giocano un ruolo fondamentale. Non a caso, le principali cause di abbandono del carrello risultano essere i costi di spedizioni troppo alti.

Gli eccessivi costi di spedizione sono stati definiti come una delle principali cause dell’insoddisfazione dei consumatori rispetto ad un’esperienza di shopping online.
Infatti, gli ordini con free-shipping sono in media superiori del 30% rispetto a quelli che prevedono anche sono 2 euro per il trasporto.

Se non si ha la possibilità di proporre la spedizione gratuita, è consigliato impostare un unico prezzo per ogni ordine, e non applicare le spese ad ogni articolo.

Per maggiori dettagli sull’argomento consultate l’articolo Strategie di spedizione per la tua E-commerce.

Schede prodotto

Le descrizioni e schede prodotto sono fondamentali. L’obiettivo è fornire tutte le informazioni necessarie per convincerli che il prodotto che stanno osservando soddisferà le sue esigenze.
Il tipo di scrittura deve essere chiara e semplice, senza spunti promozionali. Ciò che deve essere presentato è il prodotto, nella sua totalità.

Ottimale sarebbe avere una descrizione breve e una completa, in modo che l’utente possa scegliere quanto approfondire la sua ricerca di informazioni.
La versione lunga deve contenere tutti i dettagli in modo da soddisfare tutte le possibili domande del consumatore, quale un elenco puntato con la scheda tecnica del prodotto dove vengono segnalate ad esempio materiale, dimensioni, caratteristiche particolari oppure modalità di utilizzo.

Di seguito la versione di Amazon:

Conversioni_1

Sezione dedicata alle promozioni

La gente acquista più volentieri se ai prodotti di loro interesse ci sono sconti o promozioni, sia per un fatto di tipo economico ovviamente ma non solo… l’idea di aver acquistato un prodotto con la consapevolezza di aver fatto un affare ci rende più appagati della spesa fatta.
La presenza di un’area all’interno dell’e-commerce dove sono disponibili tutti i prodotti in offerta è d’obbligo per incrementare le conversioni.

Assistenza clienti

Importante è avere ben visibili i contatti per l’assistenza e rispondere attraverso le FAQ alle domande che vengono richieste più frequentemente.
Fornire inoltre informazioni dettagliate sulle spedizioni, assistenza, pagamenti, privacy e modalità di reso, per rassicurare il cliente che il sito è affidabile e privo di rischi.

Altra opzione molto utile è l’implementazione di una live chat per rispondere agli utenti in tempo reale. Il 77% dei retail online che utilizzano questo strumento con risultati ottimali.

Vediamo come Bianco Auto, concessionaria di automobili, sfrutta questo strumento:

Conversioni_2

Mantenere attivi i prodotti messi nel carrello

Comportamento comune degli utente è mettere gli articoli nel carrello e concludere successivamente gli acquisti. Se al ritorno sul proprio profilo gli articoli non sono più presenti nel carrello difficilmente ricominciano da zero a effettuare la ricerca se non fortemente motivanti nell’acquisto.

Per rendere più agevole l’acquisto è consigliato adottare il sistema di mantenere in memoria cosa viene aggiunto al carrello.
Alcune alternative sono dare all’utente la possibilità di “salvare” la selezione effettuata o inviarle per e-mail (successivamente recuperabili con un link).

Inserire Progress indicator

È importante che gli utenti seguano un chiaro percorso di navigazione, in modo che possano orientarsi al meglio nel sito e sapere quanto manca alla conclusione dell’acquisto. Questo è il motivo per cui è fondamentale inserire chiari progress indicator.

Saltare il sign-up obbligatorio

I consumatori sono attenti nel rilasciare dati personali per la propria privacy. Molti visitatori possono essere interessati ai prodotti ma non tutti vogliono creare un account in fase di acquisti.
Consigliabile in questo caso è dare la possibilità al cliente di poter acquistare “come ospite”, cioè senza effettuare il log-in in fase di acquisto. Solo una volta completato l’ordine e aver inserito i dati sensibili, sarà sufficiente scegliere una password e la registrazione sarà completata.
Di seguito un’immagine che mostra il carrello del sito Aremondo dove è possibile scegliere se registrarsi o procedere all’acquisto come ospite:

Conversioni_3

Recensione dei clienti

Lo shopping online è una questione di fiducia, e le persone tendono a fidarsi del parere degli altri. È quindi opportuno prevedere un’area dove i clienti possono lasciare i propri commenti rispetto a specifici acquisti. Questa sezione svolgerà un ruolo importante nel processo decisionale di possibili acquirenti.

WhatsApp chat