fbpx

Oggi vi vorrei spiegare che cos’è e di cosa si occupa il visual storytelling; si può definire un viaggio attraverso le immagini.

Con il termine Visual Storytelling si identifica una storia raccontata attraverso strumenti media quali fotografia, illustrazioni o video per attirare l’attenzione dei consumatori. È la narrazione di un brand o di un’attività attraverso le immagini.

visual storytelling

Oggi siamo costantemente sommersi da informazioni, in questo contesto diventa difficile per i lettori riuscire a selezionare le informazioni di cui hanno bisogno e trovare delle fonti attendibili.

La soluzione per emergere dal questo flusso indistinto del web e differenziarsi dai competitor è data dalle immagini; queste hanno un ruolo fondamentale nella nostra esperienza online ed insieme ai video sono degli alleati fondamentali dei brand, permettono di comunicare in modo rapido e immediato il nostro messaggio, lasciando una traccia nella mente delle persone.

Il visual storytelling ci permette una comunicazione immediata e una comprensione semplificata, facendo leva su contenuti emotivi e coinvolgenti.

Tra i suoi principali vantaggi abbiamo la possibilità di migliorare l’awareness (consapevolezza) e la reputation di un brand, di instaurare una relazione con i nostri fan, migliorando l’engagement con le nostre community online. Aumentando la visibilità e le condivisioni dei nostri contenuti, miglioriamo anche il traffico al nostro sito e nel lungo periodo le vendite.

 

Quanto è importante il visual storytelling all’interno delle strategie di web marketing di un’azienda?

Il visual storytelling occupa un ruolo fondamentale nelle strategie di un’azienda: alla base di ogni attività di web marketing ci deve essere sempre un’accurata pianificazione delle attività da implementare e dei contenuti visivi da utilizzare.

Una volta stabilito il target, è necessario capire il modo in cui è possibile raggiungerlo, anche con una strategia visiva efficace. Molti pensano che le immagini siano un semplice accessorio e per questo dedicano poca attenzione alla loro scelta. Invece i contenuti visivi sono fondamentali, perché ci permettono di comunicare i nostri messaggi in modo immediato e comprensibile a tutti

Vi do alcuni dati interessanti:

  • Su Facebook, i video sono condivisi ben 12 volte di più rispetto ai contenuti che combinano testo e link e le fotografie ricevono il doppio dei “Mi piace” rispetto agli aggiornamenti di stato che sono solo testuali.
  • Su YouTube, in ogni singolo minuto, vengono caricate più di 60 ore di filmati e sono circa 100 milioni gli utenti web che interagiscono attraverso la piattaforma del social network.
  • I post che contengono dei video attirano il triplo di link in ingresso – link earning – rispetto ai post che non li hanno. E questo è un vantaggio enorme non solo in termini di visual storytelling e di content marketing, ma anche in chiave SEO!
  • Pinterest è il social network che vanta l’incremento di utenti percentualmente più alto ed è anche il social network più adatto per fare visual storytelling…

Dunque, i dati statistici parlano piuttosto chiaro: il visual storytelling è una tecnica per veicolare messaggi che può tradurre in risultati concreti le strategie di digital marketing dei brand e delle aziende.

Visual storytelling: i consigli per farlo bene

Fin qui mi sono occupato dell’importanza dei contenuti web di tipo visual, e ho condiviso diversi dati statistici sul perché sono così efficaci. La domanda successiva è ovviamente questa: ma come si fa a fare visual storytelling che ottiene risultati?

Non è di certo sufficiente postare una bella immagine sul blog aziendale o sul profilo Facebook o su quello Twitter o su quello LinkedIn. Per comunicare bene attraverso le immagini occorre pensare una tattica in grado di dare risultati certi.

  1. Fare visual storytelling significa essere strategici: riflettere bene su quel che si fa e sui risultati che si vogliono ottenere e conoscere bene il proprio target, per creare contenuti che possano incontrarne il favore. Bisogna avere una strategia.
  2. Il visual storytelling è raccontare la tua storia: trasferire al tuo pubblico i tuoi valori aziendali, le tue eccellenze competitive, i motivi per cui tu sei unico rispetto al panorama del mercato. Dobbiamo suscitare emozioni.
  3. Fare visual storytelling significa fondere immagini e parole: il matrimonio tra parole e immagini può dare al tuo storytelling lo sprint che può farne uno strumento di marketing potentissimo
  4. Il visual storytelling è… scegliere il tuo stile di comunicazione visiva: stabilire l’identità visiva con cui presentare le tue comunicazioni in ambito di visula storytelling. Coerenza visiva è la parola d’ordine.
  5. Il visual storytelling è provare, provare, provare sempre: sperimentare, modificare, ripartire con idee nuove.

Non perdere tempo. Al termine della lettura di questo articolo fatti un appunto, butta giù le tue riflessioni, e magari condividile con altri tuoi collaboratori. Inizia subito a creare la tua visual storytelling.

Vuoi approfondire l’argomento trattato in questo articolo? Contattami per una consulenza gratuita al numero 0141-094463 o compila il form sottostante.

Compila il modulo sottostante: sarò lieto di dare risposta ai tuoi quesiti al più presto possibile.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Con l’invio del presente modulo si acconsente al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto secondo le condizioni espresse nella pagina d’ informativa sulla privacy

Rispondi al seguente quesito:

WhatsApp chat