fbpx

Nel mondo del marketing e dell’e-commerce si utilizzano spesso termini in inglese che non vengono tradotti nella nostra lingua. Questo può generare confusione e in questo articolo analizzeremo una lista di termini che spesso incontriamo quando ci affacciamo nel mondo del marketing.

Iniziamo con le definizioni più importanti, analizzando poi le altre in ordine alfabetico:

E-commerce: è l’abbreviazione di eletronic commerce, ossia commercio elettronico. Esso indica un processo di compravendita di bene e/o servizi attraverso uno scambio di informazioni tra l’utente e il sito che si stà visualizzando. I negozi online posso essere delle aziende come Amazon oppure di parti terze come Ebay. Per un approfondimento sull’e-commerce clicca QUI

M-commerce: è l’abbreviazione di mobile commerce, cioè commercio da dispositivi mobili. Vale lo stesso concetto già affrontato dell’e-commerce, con l’unica differenza che l’utente che acquista utilizza come dispositivo smartphone e tablet. Maggiori informazioni sull’articolo “Dall’E-commerce alla M-commerce”.

Vocabolario e-commerce

Affiliate Marketing: il marketing di affiliazione si riferisce a un business o a un individuo che promuove i prodotti o i servizi di un’entità di terzi in cambio di una commissione. I siti e-commerce di solito hanno utilizzano questo programma di affiliazione in cui gli utenti si iscrivono per poter ricevere commissioni per ogni prodotto venduto tramite uno specifico link creato appositamente per ciascuno di loro. Esempi sono Amazon e Multiplayer.com.

B2B e B2C: acronimi rispettivamente di Business to Business e Business to Consumer. Indicano le relazioni che un’azienda ha nei confronti della sua clientela: infatti un’azienda può offrire un servizio/prodotto utile ad altre aziende (B2B) oppure a individui (B2C).

Bounce Rate: in italiano frequenza di rimbalzo, è un importante dato per un sito perché identifica quante volte è stato abbandonato dopo la visita di una sola pagina. Cercare di ridurre il valore utilizzando link interni collegando più pagine tra di loro.

Click through rate (abbreviato in CTR): ovvero la percentuale di click. Dato molto importante nel marketing e identifica quanti clic vengono effettuati su uno specifico link in una e-mail o pubblicità rispetto alla totalità delle persone a cui quell’email o pubblicità viene offerta.

Click To Action (il cui acronimo è CTA): ovvero cliccare per azionare. Utilizzato in riferimento ai bottoni che permettono di compiere un’azione come l’aggiunta di un prodotto al carrello o l’iscrizione alla newsletter.

Content Management System (il cui acronimo è CSM): ovvero sistema di gestione dei contenuti. Questa tipologia di software permette la realizzazione di siti internet senza la necessità di conoscere un linguaggio di programmazione web. Tra i più conosciuti citiamo WordPress, Joomla e Prestashop.

Cookie: sono dei piccoli file di tipo testuale utilizzati per memorizzare preferenze, dati e informazioni relative alla navigazione e all’uso del sito internet in oggetto. Ciascuna di queste informazioni utili alla navigazione o a fini di analisi statistiche viene utilizzata ad ogni visita.

Email marketing (Newsletter): tecnica di marketing che utilizza un email client, ossia un servizio di invio di email ad un database. Per gli inscritti alla newsletter si ricevono informazioni su prodotti o servizi, sconti e promozioni, oppure aggiornamenti su articoli di blog o video usciti.

Influencer: con l’avvento dei social media, persone sono riuscite a trovare canali diversi per esprimere le proprie passioni e raggiungere un pubblico con gusti simili: fashion blogger, videogiocatori, scrittori hanno trovato attraverso i social media di poter raggiungere con le proprie esperienze milioni di persone. Gli influencer quindi è una persona che viene seguita dai proprio follower sui canali social e può essere quindi utilizzato come aggancio per una strategia di marketing.

Keyword: ovvero parola chiave. Indica una parola che indica esplicitamente il contenuto del nostro prodotto o servizio. Le parole chiavi sono molto utilizzate per costruire strategie di SEO e campagne pubblicitarie sui motori di ricerca.

Landing page: o “pagina di atterraggio” ha l’obiettivo principale di ottenere informazioni inscrivendo i visitatori a una newsletter oppure per vendere qualcosa. I tassi di conversioni di questa tipologia di pagine è più alto rispetto a una normale, in quanto si riferisce a un pubblico preciso che arriva sulla pagina attraverso un link specifico o in seguito a una campagna PPC (pay per click) come ad esempio Facebook o Google AdWords.

Pay-per-click (abbreviato PPC): è una modalità di acquisto e pagamento della pubblicità online; l’inserzionista paga una tariffa unitaria in proporzione ai click (click-through rate), ovvero solo quando un utente clicca effettivamente sull’annuncio pubblicitario. Un esempio di pubblicità pay per click è rappresentato dal keyword advertising, cioè annunci sponsorizzati che compaiono a lato dei risultati “puri” dei motori di ricerca.

Search Engine Marketing (abbreviato in SEM): conosciuto anche come search marketing, è il ramo del web marketing che si applica ai motori di ricerca, ovvero comprende tutte le attività atte a generare traffico qualificato verso un determinato sito web. Lo scopo è portare al sito, tramite i motori di ricerca, il maggior numero di visitatori realmente interessati ai suoi contenuti.

Search Engine Optimization (abbreviato in SEO): ovvero l’ottimizzazione per i motori di ricerca, si riferisce a tutte quelle pratiche di marketing che hanno come scopo principale quello di portare il sito ai primi posti sui motori di ricerca. Questa pratica aiuta ad essere trovati facilmente e direziona traffico qualificato (ovvero interessato) al proprio sito. È una pratica che richiede tempo affinché si vedano i risultati, ma è completamente gratuita.

Search Engine Result Page (abbreviato in SERP): ovvero la pagina di risultati generata da un motore di ricerca dopo aver cercato una parola specifica o una frase. La SEO è proprio dedicata alla SERP, in quanto intende portare il proprio sito al primo risultato della prima pagina di un motore di ricerca.

WhatsApp chat