fbpx

Come avviare un sito di e-commerce in dropshipping?

Abbiamo visto nell’articolo “Cos’è il dropshipping e come viene usato nell’e-commerce?” come quest’attività di business sia vantaggiosa per i soggetti coinvolti: il fornitore può distribuire i suoi prodotti su larga scala sfruttando una rete di contatti più ampia, il venditore può ottenere del guadagno inserendo nella propria e-commerce prodotti senza scorte di prodotti in magazzino e il cliente può beneficiare di prodotti a costi più bassi, dovuti al fatto che si sono meno passaggi nel canale di vendita.
Ora vediamo quali sono i passaggi che il commerciante deve tener conto perché avere un buon sito di e-commerce basato sul dropshipping.

dropshipping

 

 

Piattaforma

La base per una buona riuscita del sito di e-commerce è avere una piattaforma valida. Si trovano migliaia di gestionali gratuiti, ma spesso i problemi che si incontrano affiorano in un secondo momento. Il consiglio è quindi affidarsi a professionisti che si occupino di sviluppare un gestionale su misura per il cliente. I requisiti base sono quelli tipici di un gestionale per e-commerce: caricare i prodotti da vendere in base alla caratteristiche peculiari come immagine, descrittivo, scheda tecnica e allegati e di gestire in modo facile e veloce gli ordini. In più deve saper gestire in modo preciso spedizioni e costi, a seconda dei fornitori ai quali ci si affida.

Sito internet di e-commerce

Passaggio fondamentale è il sito internet sul quale si appoggia tutta l’attività di business. Importanti sono le informazioni sulla privacy, sulle spedizioni, servizio di reso e così via. Va considerato anche il fatto che se si stà aprendo un sito in dropshipping magari non si ha tra le mani un brand conosciuto come le grandi aziende. Importantissimo è rassicurare il cliente con grafiche, banner o pagine per fidelizzare il cliente e guadagnarsi la sua fiducia. Quindi è utile fornire informazioni sulla sicurezza dei pagamenti, sui costi di spedizioni e contatti dell’azienda con numero di telefono ed e-mail di contatto. Altro consiglio è quello di mettere a disposizione dei propri clienti sul sito di e-commerce una chat online, per entrare in contatto in modo diretto con i visitatori della pagina, per fornire informazioni o assistenza.

Rete commerciale

Molto importante è la scelta della rete commerciale, andando a individuare i prodotti e fornitori ai quali affidarsi. Con il dropshipping non c’è il rischio di rimanere con scorte di magazzino quindi si possono inserire prodotti di marca o brand conosciuti oppure rischiare con categorie merceologiche più audaci. L’accortezza da utilizzare nel dropshipping rimane sempre quella di differenziarsi rispetto alla marea di siti di e-commerce presenti su internet. Per questo bisogna puntare a prodotti di nicchia che interessano ai consumatori che, se fidelizzati, potranno acquistare anche altri prodotti dall’e-commerce.

Piano di comunicazione e marketing

Molti siti in dropshipping appena avviati non sono un brand conosciuto, devono costruire immagine e reputazione. In aggiunta, spetta al venditore di promuovere il proprio sito e-commerce e i prodotti che ha a catalogo (magari sfruttando l’eventuale pubblicità fornita dai produttori). Il canale di comunicazione più efficace è indubbiamente il web. Un buon comunicatore sa raggiungere il proprio target di riferimento affidandosi ai canali social, Seo e pubblicità a pagamento su Google Adwords. Fondamentale è saper cogliere le richieste, interessi e aspettative del pubblico di riferimento, coinvolgendolo e rispondendo alle domande con prontezza.

Considerazioni finali

Per quanto il dropshipping possa sembrare alla portata di tutti e sia effettivamente la modalità più adatta per le piccole aziende che vogliono crearsi un proprio business sul web partendo da zero, non è affatto facile. Servono competenze informatiche (creazione di un adeguato gestionale e sito di e-commerce), commerciali (gestione fornitori e ordini, conoscenze legali e capacità di ottimizzazione del portfolio di prodotti), comunicative (servizio clienti, social media, Seo e pubblicità). Risulta quindi difficile che una persona possa gestire contemporaneamente tutte queste caratteristiche in ottica di un business in crescita. Per questo motivo occorre formare uno staff di persone competenti con incarichi specifici oppure affidarsi ad agenzie professionali per sappiano gestire una o più parti del canale di vendita sul web.

Hai un’idea di business in dropshipping e non sai da dove partire? Fatti consigliare e seguire da una figura esperta nel settore. Contattami per una consulenza gratuita al numero 0141-094463 o invia una richiesta nella sezione CONTATTAMI.

WhatsApp chat